Calceranica al Lago

Nuove modalità sportelli passaporto

Dal 25 febbraio, per accrescere il servizio offerto all'utenza, i residenti nel Comune di Trento potranno accedere agli sportelli passaporto della Questura di Trento anche senza appuntamento tramite il servizio "agenda on line". Con la medesima decorrenza, i residenti nei Comuni di Riva del Garda e Rovereto potranno accedere, anche senza appuntamento, agli sportelli del Commissariato di pubblica sicurezza ove risiedono. Il servizio, che verrà attivato in via sperimentale, consentirà di accedere, senza prenotazione, agli sportelli della Questura in viale Verona e dei Commissariati di Riva e Rovereto, dal lunedì al venerdì, negli orari di apertura al pubblico, per la consegna del modulo di richiesta del passaporto, corredato della prevista documentazione. L'ingresso del pubblico verrà contingentato secondo l'ordine di arrivo. Continua a rimanere obbligatoria invece la presentazione su appuntamento per coloro che risiedono, dimorano o sono domiciliati nei rimanenti comuni della provincia, che dovranno prenotarsi tramite il servizio "agenda on line", scegliendo la data, la fascia oraria ed il luogo dove presentare la domanda, fra quelli disponibili. Per quanti risiedono nei comuni più distanti da Trento, continua l'iniziativa sportello itinerante, attivo nelle località di Pinzolo, Moena, Tonadico e Malè, che offre la possibilità di richiedere il passaporto senza dover affrontare lunghe trasferte fino a Trento. I casi di urgenza, adeguatamente documentati, verranno istruiti con procedura separata da quella ordinaria. È attivo inoltre il servizio "Passaporto a domicilio", che permette ai cittadini che ne fanno richiesta di farsi recapitare il documento presso il proprio domicilio, al costo di euro 8,20 da pagare in contrassegno al momento della consegna all'incaricato di Poste italiane. (ANSA).

ARTICOLI CORRELATI

Altre notizie